Barriere anticollisione al campo da padel nel parco Pertini

L’intervento è avvenuto dopo la segnalazione da parte di animalisti e Centro recupero animali selvatici

E’ uno degli sport più amati e praticati in tutto il mondo e negli ultimi anni sta spopolando anche a Rimini. Parliamo del gioco del Padel, sempre più apprezzato da riminesi e turisti e che, solo in città, può contare su un numero crescente di campi che, ad oggi, si trovano in sette diverse zone attrezzate, dal mare alle aree verdi, da Marina centro (al parco del mare altezza bagno 28 e all’ex pista pattinaggio) a Viserba (circolo tennis e campo basket), Rivazzurra (Parco Pertini), Bellariva (viale Regina Elena).

Ma forse non tutti sanno che c’è un problema invisibile per i volatili: i campi da padel infatti sono circondati da vetri che possono trasformarsi in barriere pericolose per gli uccelli. Come tutte le infrastrutture in vetro, le pareti dei campi da padel, costituiscono una barriera che gli uccelli non identificano come una minaccia.

A segnalare il problema, l’Associazione dnA (difesa natura animali ambiente) Rimini che ha ricevuto alcune segnalazioni da parte dei cittadini di ‘collisioni’ di volatili come rondini, piccioni, storni e se ne è fatta portavoce attraverso la sua presidente Uliana Vergoni. Un appello, a cui si è aggiunto anche quello del CRAS, centro recupero animali selvatici, che l’amministrazione comunale ha subito colto chiedendo ad Anthea di intervenire utilizzando la misura ritenuta più efficace per garantire il benessere degli animali, ovvero l’uso di adesivi sulle pareti trasparenti, per renderle visibili, utilizzando sagome di volatili.

L’intervento è appena stato completato nel nuovo campo da padel appena realizzato a Rivazzurra (foto in allegato), all’interno del Parco Pertini, attraverso l’applicazione delle sagome anti collisione lungo le pareti di vetro del campo.

“Il Comune di Rimini – commenta l’Assessora alla transizione ecologica Anna Montini – è attento al benessere degli animali e alla difesa della biodiversità nelle aree verdi e, appena venuta a conoscenza di questo particolare e poco conosciuto fenomeno, si è subito attivato per intervenire attraverso la modalità che, anche in altri paesi che l’hanno già sperimentata, si è dimostrata più efficace. Le vetrofanie con le sagome dei volatili, infatti, non interferiscono con il gioco del padel e hanno l’effetto di ridurre a zero le collisioni con le pareti e quindi le lesioni quando non addirittura la morte de