Un protocollo d’intesa siglato con l’Ordine degli psicologi dell’Emilia-Romagna: laboratori in classe con gli insegnanti per favorire le dinamiche relazionali e colloqui con i genitori con lo scopo di sostenere e potenziare le loro competenze

È stato approvato dal Distretto socio-sanitario di Riccione il protocollo di intesa tra i Comuni del distretto Rimini Sud e l’Ordine degli psicologi dell’Emilia-Romagna relativo al servizio di supporto psico-pedagogico ed educativo-relazionale nelle scuole. 

Il protocollo d’intesa rafforza la collaborazione con l’Ordine degli psicologi per rendere sempre più efficace il servizio territoriale nelle scuole degli sportelli psico-pedagogici a favore degli studenti, dei docenti e delle famiglie e creare un approccio multisettoriale che risponda alla complessità dei bisogni del mondo dei ragazzi. L’approccio auspica infatti un’azione sinergica tra i servizi sociali, sanitari e scolastici in un lavoro condiviso che mette in rete le diverse competenze coinvolte.  

Il servizio di supporto opera nelle sedi scolastiche in base alle esigenze specifiche dei ragazzi, dei docenti e delle famiglie attraverso i colloqui rivolti agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado con un approccio educativo-relazionale, attraverso i laboratori in classe con gli insegnanti per favorire le dinamiche relazionali, attraverso i colloqui con i genitori con lo scopo di sostenere e potenziare le competenze genitoriali. 

Gli interventi si basano anche su incontri rivolti ai genitori e alla cittadinanza volti a creare una coerenza educativa condivisa e attività di consulenza, formazione, affiancamento e analisi rivolta agli insegnanti per sostenere e sviluppare le competenze relazionali e educative. 

Il protocollo di intesa è frutto degli accordi e degli incontri tra l’Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna e il Distretto socio-sanitario di Riccione per la stesura del programma annuale per la salute e il benessere sociale, di cui il Comune di Riccione è soggetto capofila.