L'assessore Mattia Morolli (foto di repertorio)

Il programma degli interventi diffusi sul territorio, nel forese e nelle aree interne di Rimini  

Dall’impiantistica sportiva alle manutenzioni stradali, dal potenziamento dei servizi diffusi al verde: è corposo e articolato il programma di interventi che nel 2024 interesserà i diversi quartieri della città, con l’obiettivo di aumentare la qualità urbana dei centri abitati a monte della Statale 16, così come a nord e sul della città.   

Nei prossimi mesi compierà un ulteriore passo avanti il processo di decentramento dei servizi per il cittadino, uno degli obiettivi di mandato, è che vede l’amministrazione impegnata nella realizzazione di veri presidi territoriali offrendo sportelli e nuove funzioni. Dopo l’apertura la scorsa primavera della sede decentrata territoriale del Villaggio primo maggio in via Bidente, nel 2024 si proseguirà con il potenziamento delle sedi di Corpolò, Miramare e Viserba. L’Amministrazione ha messo a bilancio oltre un milione di euro per l’acquisto di due nuovi immobili: il primo a Corpolò in piazza Dei Bizzocchi, all’angolo tra via Zaccagnini e via Caduti del Soccorso Aereo, che ospiterà il distaccamento della Polizia Locale e la delegazione anagrafica. Il secondo a Miramare in piazza Decio Raggi, di fronte all’attuale sede decentrata dell’anagrafe e della Polizia locale: nei locali riqualificati e più accessibili si sposteranno gli uffici dell’anagrafe che sono operativi già da tempo nello stabile di fronte, liberando spazio nell’attuale sede per gli altri servizi già attivi. Qui sono previste anche le attività del futuro Centro Civico di quartiere. In programma anche la ristrutturazione e ampliamento del vicino centro anziani, lavori già finanziati per 290.000 euro. 

Numerosi i lavori che riguardando l’impiantistica sportiva di quartiere: dal campo di calcetto di San Vito (con la posa del nuovo manto in sintetico e la revisione dell’impianto di illuminazione), al nuovo campo da calcio di Miramare, intervento da 500mila euro, che sarà avviato la prossima estate. Nel 2024 sarà inoltre completato il centro sportivo di Corpolò, opera dal valore di oltre un milione di euro che consentirà in particolare la realizzazione di un campo da calcio in erba naturale e un blocco per gli spogliatoi con impianto fotovoltaico. Prenderanno il via la prossima primavera i lavori di riqualificazione del centro sportivo via della Fiera, così come la nuova copertura della Palestra Carim.   

Per quanto riguarda la viabilità, i prossimi vedranno la realizzazione di una nuova rotatoria a San Vito (lavoro realizzato in sinergia con il Comune di Santarcangelo); il collegamento di via Porto Bardia a via Diredaua, sfondamento che permetterà di fluidificare la mobilità nell’area di Torre Pedrera, migliorando l’accessibilità tra la zona a monte della ferrovia e la zona mare; sempre a Torre Pedrera saranno effettuati i lavori al parcheggio Foglino per lo spostamento del mercato rionale. Tra le manutenzioni straordinarie delle strade si segnala l’asfaltatura di tutta via Emilia Vecchia, di via Bruschi, la principale strada a monte di Viserbella e di via Macanno.  

Gli interventi di messa in sicurezza e ripristino della viabilità prevedono anche le opere finanziate attraverso le risorse assegnate dal Commissario per l’emergenza a seguito dagli eventi alluvionali che nel maggio scorso hanno colpito la Romagna: via Marignano, nella zona di Sant’Aquilina, via San Paolovia Tavernelle, nella zona di San Salvatore (280mila euro) e gli attraversamenti in alcune strade di collegamento interne (via Consorziale, via Del Poggio e via Buonanotte).  

Nel 2024 si partirà anche con la realizzazione del sottopasso ciclopedonale sulla Statale 16m a Rivazzurra, all’altezza di via Barsanti (zona Fiabilandia), che consentirà l’eliminazione dell’attuale semaforo a chiamata alzando così il livello di sicurezza dell’attraversamento.  Prevista inoltre la realizzazione del ponte ciclopedonale in via Barattona, investimento da 250mila euro per potenziare i collegamenti nella zona della Grotta Rossa. 

Altro intervento atteso è la riqualificazione di viale Marconi a Miramare (500 mila euro) per favorire la valorizzazione anche turistica dell’area attraverso la riorganizzazione dei percorsi pedonali e della sosta veicolare, il potenziamento ed efficientamento dell’illuminazione pubblica, la valorizzazione del verde urbano.  

A Viserba si procederà con la riqualificazione del parco Alberto Sordi in via Anna Magnani e con il programma di valorizzazione del parco don Tonino Bello dove sono in corso i lavori per la nuova piscina comunale.   

Corposo infine i lavori che interesseranno i cimiteri del forese e in particolare il cimitero di Corpolò in via Maria Bambina, il cimitero di San Vito in Via Emilia Vecchia; l’ampliamento del cimitero di San Lorenzo in Correggiano; e la manutenzione del cimitero di San Martino Monte l’Abate.   

“Continuiamo a mantenere alta l’attenzione sulle aree urbane più decentrate, con l’obiettivo di aumentarne l’accessibilità, la vivibilità e portando maggiori servizi, in modo da portare le funzioni nella comunità – sottolinea l’assessore Mattia Morolli – Un lavoro frutto di una pianificazione capillare, che si nutre anche dell’ascolto e del confronto coi cittadini”.