A breve la presentazione delle proposte progettuali per il primo stralcio, tra via Roma e via Medaglie d’oro 

Un Masterplan per riqualificare un polmone della città, nonché uno dei principali corridoi ecologici di connessione tra la città e il mare. L’Amministrazione comunale continua a investire nello sviluppo e nella riqualificazione dello spazio verde pubblico quale elemento fondamentale per la vivibilità, la bellezza, la resilienza e la tutela ambientale della città, lanciando un nuovo programma di interventi unitario sulla grande area che si estende da via Euterpe a Piazzale Medaglie d’Oro, il parco che assume nomi differenti nei vari tratti (Giovanni Paolo II, Poderi della Ghirlandetta, Fabbri, Bondi, Cervi, Callas e Renzi) sintetizzato come “Masterplan Parco Cervi”, redatto da Anthea. Un piano dunque che si propone sia di migliorare le caratteristiche ecologico-ambientali del parco attraverso la rivitalizzazione del patrimonio vegetale, sia di rafforzare il ruolo che lo spazio verde ha come asse per la mobilità dolce, ottimizzando il sistema di percorsi ciclopedonali, migliorandone l’accessibilità e le connessioni col tessuto urbano. Inoltre si interverrà per potenziare e sviluppare le funzioni ricreative, sportive e ludiche presenti, esaltando il parco come luogo di relazioni e innalzando il livello della fruizione in sicurezza.  

Considerata l’ampiezza dell’intervento previsto, che l’Amministrazione vuole trattare riconoscendo la natura unitaria dell’intero parco lineare, si è stabilito di procedere con tre stralci di cui il primo diventerà progetto pilota per definire principi e modalità di intervento per le fasi successive. La prima porzione di parco ad essere interessata sarà il tratto a mare del parco compreso tra Via Roma, importante asse di collegamento carrabile tra la zona est e la zona ovest della città, e  Viale Medaglie d’Oro fino ad affaciarsi al Parco del Mare. Nei prossimi giorni in Giunta si discuterà il documento di fattibilità delle possibili alternative progettuali, valutando quindi l’intervento che meglio risponde alle esigenze dell’Amministrazione e il miglior rapporto costo-benefici. Il progetto prevederà in linea generale l’implementazione delle alberature e degli arbusti, il potenziamento dei percorsi ciclabili e pedonali autonomi, la creazione di nuovi punti di aggregazione (aree gioci per bambini e sportive, aree  per la sosta, area sgambamento cani). Si interverrà inoltre sull’illuminazione, attraverso scelte a consumo energetico ridotto ma in grado di valorizzare i punti di particolare interesse, migliorare la sicurezza durante le ore serali, garantire una migliore fruibilità. Saranno infine valutate soluzioni come ad esempio il desealing in grado di ridurre l’impermeabilizzazione dei suoli e gli sprechi della risorsa idrica. 

“Con il Masterplan del Parco Cervi l’amministrazione intende proseguire nella direzione tracciata dalle linee di mandato che hanno nella valorizzazione del patrimonio verde pubblico e in generale in una rinaturalizzazione dei luoghi una delle chiavi per la riqualificazione della città e per aumentare la qualità della vita dei cittadini, mettendo allo stesso tempo in campo azioni concrete di risposta ai cambiamenti climatici in corso – è il commento dell’Amministrazione Comunale – Con la redazione di questo progetto complessivo e la definizione delle linee di intervento del primo stralcio, si va ad intervenire su un vasto quadrante verde, ad altissima frequentazione, vera cerniera ecologica tra la zona monte e il mare. Un corridoio che attraversa e tocca anche aree e zone già trasformate o in corso di riqualificazione, di cui il parco è parte integrante”.