Geat operai spargono il sale angolo viale Ceccarini viale dei Mille

A disposizione mezzi speciali, 5 spargisale e 10 spalaneve

Comune di Riccione e Geat srl hanno definito il piano neve per l’inverno 2023/2024 attivo a partire da oggi. In caso di necessità sono a disposizione mezzi speciali oltre a 5 spargisale e 10 spalaneve.

Il Piano Neve, attivo come ogni anno dal 15 dicembre, è lo strumento attraverso il quale il Comune interviene per garantire la viabilità in città quando nevica o gela. 

L’operatività è attuata tramite la partecipata Geat

Il Piano contiene sempre anche le informazioni su come comportarsi se ci si deve muovere: i doveri dei cittadini; come si attiva il Comune per garantire la viabilità; come vengono puliti gli accessi alle scuole e agli ospedali, agli edifici pubblici.

Salatura e pulizia delle strade

Il Piano Neve scatta in base alle previsioni meteorologiche e prevede la salatura e la pulizia delle strade. I mezzi a disposizione sono 5 spargisale e 10 spalaneve. Gli spargisale accendono il motore quando è prevista una nevicata o la formazione di ghiaccio sulle strade. Gli spalaneve invece si attivano quando ci sono più di cinque centimetri di neve a terra, altrimenti le lame rovinerebbero asfalto e tombini e rallenterebbero ulteriormente la viabilità. I mezzi si muovono dando la priorità alla circolazione stradale e ai servizi essenziali. 

Quando nevica vengono pulite le strade comunali primarie interessate dal trasporto pubblico, quelle a grande percorrenza e quelle collinari dove la circolazione è più rischiosa. Il primo passaggio dei mezzi serve a consentire il transito dei bus e delle auto, poi il percorso si ripete per allargare la corsia stradale percorribile in sicurezza. Dopo i due passaggi, a seconda della situazione, si valuta se ripetere il percorso principale o spostare i mezzi sulle strade secondarie. Negli edifici scolastici di proprietà comunale che ospitano nidi, scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, il Comune si occupa di pulire i percorsi di accesso alle strutture (marciapiedi esterni e ingressi). Viene pulita anche la viabilità pedonale di accesso alle sedi dei Quartieri e di alcuni edifici pubblici. Oltre alle strade, il Comune interviene anche con squadre manuali e mini pale meccaniche per pulire i sottopassi che collegano la zona mare al resto della città.

Ghiaccio: scorta di 50 tonnellate di sale

L’attività antighiaccio si attiva in caso di temperature rigide con valori elevati di umidità. Lo spargimento del sale (la scorta è di cinquanta tonnellate circa) interessa i punti critici della viabilità come ponti, rotonde, cavalcavia, sottopassi, zone collinari, in cui è più probabile la formazione di ghiaccio al suolo. 

Si tratta infatti di un fenomeno poco prevedibile perché non legato solo alla temperatura ma anche all’umidità: il Comune si avvale di un sistema di rilevamento in campo eseguito in concerto dalla Polizia municipale e da Geat srl.

Cose da sapere e cose da fare

Dal 15 novembre al 15 aprile tutti i veicoli a motore devono essere muniti di pneumatici invernali o avere le catene a bordo. Nello stesso periodo, i ciclomotori a due ruote, i quadricicli leggeri e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla carreggiata. Mentre nevica la circolazione per questi mezzi è vietata.

Marciapiedi da pulire

Tutti i cittadini vengono invitati a pulire da neve e ghiaccio i marciapiedi davanti alle proprie case, negozi o aziende, creando un passaggio per i pedoni ed evitando di accumulare la neve spalata vicino alle fermate degli autobus. 

Si ricorda inoltre l’obbligo per tutti di provvedere preventivamente al taglio dei rami e alberature che si protendono dagli spazi privati e condominiali su marciapiedi e strade, per evitare il pericolo di rotture dei rami una volta carichi di neve e ghiaccio.

Tetti: la neve va rimossa

Tutti i proprietari di case, gli inquilini e gli amministratori di condominio hanno l’obbligo di rimuovere la neve e il ghiaccio sporgente da tetti, balconi e grondaie, segnalando o delimitando le zone di caduta.

Il presidente Galli: “Pronti a fare la nostra parte”

“In caso di necessità siamo pronti a fare la nostra parte – dichiara il presidente di Geat Fabio Galli – e nei giorni scorsi, di concerto con la Polizia Locale e con i tecnici del comune di Riccione, abbiamo messo a punto i dettagli degli eventuali interventi, non solo in caso di nevicate copiose ma anche di ghiacciate notturne. Al nostro fianco sarà operativa anche l’associazione ‘Arcione’, che con i suoi volontari di Protezione Civile supporterà il lavoro in caso di nevicate, concentrandosi su alcuni punti sensibili”. “Come accade sempre in questi casi – continua Galli – sarà molto importante la collaborazione dei cittadini, soprattutto per quanto riguarda il fatto di tenere sotto controllo alberature con rami sporgenti su marciapiedi e strade cittadine, che potrebbero diventare pericolosi in caso di carico di neve”.