L'interno di un cimitero (foto di repertorio)

Approvate anche le progettazioni per i Cimiteri di San Lorenzo in Correggiano e  S. Martino Monte l’Abate

In questi giorni, la Giunta comunale ha dato il via libera al progetto esecutivo “Interventi di manutenzione straordinaria cimiteri nel forse 2023 – Cimiteri di Corpolò e San Vito”. Interventi che verranno affidati, alla Società in House Anthea s.r.l., nella prossima primavera, per essere conclusi nell’autunno 2024.

Due luoghi di culto importanti, su cui sono programmate diverse tipologie di intervento, in quanto presentano differenti caratteristiche territoriali: il Cimitero di Corpolò in Via Maria Bambina, con i suoi circa 4.200 mq totali, tra aree verdi, vialetti e aree interne; e il Cimitero di San Vito in Via Emilia Vecchia, località San Vito, con i suoi circa 6.000 mq.

Il progetto esecutivo approvato prevede in particolare interventi di manutenzione straordinaria che hanno l’obiettivo – per Corpolò – di ripristinare i camminamenti ammalorati, ristrutturare gli elementi in cemento armato, effettuare il consolidamento strutturale del portale di accesso per uno dei blocchi di loculi che risulta lesionato e posizionare nuovi pluviali, dove sono mancanti, sostituendo quelli danneggiati.
A San Vito si interverrà analogamente per ripristinare i camminamenti danneggiati e quelli che, a causa della pendenza, non consentono di accedere in sicurezza ai blocchi di loculi.

Si tratta di lavori che avranno un costo complessivo stimato sui 100 mila euro e che verranno affidati alla Società in House Anthea s.r.l. nell’ambito dell’esecuzione del Servizio Integrato di conservazione, gestione e valorizzazione del patrimonio edilizio comunale. Conclusione dei lavori prevista entro l’autunno 2024.

Cimitero di San Lorenzo in Correggiano
Con altro atto, la Giunta comunale ha approvato questa settimana anche il documento di Indirizzo alla progettazione (DIP) relativo ai lavori di ampliamento del cimitero di San Lorenzo in Correggiano.
Un ampliamento pensato per ottimizzare tutta l’area acquisita, con la posa del maggior numero possibile di posti salma fra loculi e inumazione, data l’attuale necessità, essendo lo stesso cimitero il riferimento non solo di San Lorenzo in Correggiano ma anche delle zone di Rimini sud. I lavori nello specifico riguarderanno la sistemazione dei livelli di terreno per campi di inumazione, la realizzazione di loculi e dei percorsi nell’area. Un’opera che complessivamente è stimata con un costo di 350 mila euro.

Cimitero di S. Martino Monte l’Abate
Nelle scorse settimane era stato dato il via anche al progetto di fattibilità tecnica ed economica definitivo, per gli “interventi di ristrutturazione/riqualificazione Cimiteri nel Forese: S. Martino Monte l’Abate, anno 2023”, un altro importante progetto, stimato con un costo di 175 mila euro, messo a punto per ripristinare gli elementi architettonici ammalorati della parte storica del Cimitero. In particolare, per riqualificare le facciate e le coperture dei colombari, ripristinare i camminamenti esistenti, rifare il vialetto centrale, la pulizia del cancello di ingresso e dei muretti di collegamento in mattoni fra corpi loculi e realizzare una nuova rampa di accesso a d uno dei blocchi.