L’ amministrazione al lavoro per il Masterplan che porterà alla trasformazione dell’intera zona   

La Giunta comunale ha disposto il rinnovo per l’anno 2024 e 2025 delle concessioni d’uso a favore degli attuali utilizzatori del compendio “Marina centro”, cioè le aree comprese tra Viale Cristoforo Colombo, Lungomare Tintori, Largo Boscovich, Piazzale Fellini, acquisite in proprietà dal Comune di Rimini nel 2017 per gli effetti del “Federalismo demaniale”.   

La scelta di procedere ad un rinnovo di due anni delle concessioni nasce dalla volontà di garantire la continuità delle attività di impresa avviate dagli attuali concessionari nel tempo che sarà necessario all’Amministrazione Comunale per completare la progettazione degli interventi di opera pubblica di valorizzazione e riqualificazione dell’intera area, quale nuovo tassello del complessivo progetto del Parco del Mare. Un obiettivo questo primario visto che andrà a completare l’infrastruttura Parco del Mare Sud, dando la possibilità di introdurre nuovi servizi al cittadino e al turista in un’area che, con una progettazione di qualità e interventi innovativi di rigenerazione sull’area, può crescere a punto di attrazione nazionale e internazionale. 

“Con questo atto si traghetta al 31 dicembre 2025 il termine ultimo le concessioni d’uso delle aree del cosiddetto Triangolone, alla scadenza delle quali l’Amministrazione potrà avviare i lavori per il progetto di valorizzazione e riqualificazione dell’intero compendio – è il commento dell’Amministrazione Comunale – Due anni rappresenta infatti un tempo congruo per consentire di completare la definizione del Masterplan che andrà a definire l’assetto di un’area di grandissima attrattività e di altissimo pregio. L’amministrazione ha già avviato l’iter per l’affidamento dell’incarico di progettazione, che potrebbe vedere il coinvolgimento di un personalità tecniche di comprovata esperienza internazionale, in grado di proporre soluzioni fortemente innovative sotto il profilo architettonico e ambientale, quanto per le funzioni e servizi. Vogliamo essere nelle condizioni entro questi due anni di proporre alla città una progettazione complessiva di rigenerazione di questa porzione della Marina che comprenderà anche l’area dell’ex The Barge, già riacquisito dall’Amministrazione e, che terrà conto in via prioritaria dell’aspetto dell’accessibilità e della dotazione di parcheggi nella zona di Marina Centro, integrando il progetto del parcheggio interrato in piazza Marvelli/Tripoli. L’obiettivo è quello di arrivare a gennaio 2026 pronti per partire con gli interventi”.    

Con la stessa delibera, l’Amministrazione ha confermato i canoni concessori del 2022, aggiornati in base all’incremento Istat.  

Per quanto riguarda l’immobile dell’ex pattinaggio, ora impianto di padel – affidato a seguito di una procedura di gara nel 2022 con possibilità di rinnovo fino al 2023 – l’amministrazione procederà ad una nuova procedura selettiva per l’affidamento in concessione fino al 31 dicembre 2025, mantenendo la destinazione sportiva dell’immobile.   

Sono state inoltre aggiornate le linee guida cui uniformare le concessioni d’uso in rinnovo, in linea con la destinazione d’uso dei beni, inseriti nel complesso del Parco del Mare e delle altre zone demaniali contigue. Tra le disposizioni si richiama: le attività commerciali dovranno osservare orari che assicurino continuità e stabilità all’offerta e tendere alla “destagionalizzazione”; la gestione delle attività e le caratteristiche dovranno essere improntate al rispetto delle esigenze di sicurezza, qualità e massima accessibilità dell’offerta ricettiva/turistica.