Un momento durante i controlli da parte della Polizia Locale (foto di repertorio)

Sono state 10 in tutto le guide in stato d’ebbrezza rilevate dai controlli della Polizia Locale nel fine settimana

Era giunto sul posto di controllo perché chiamato dalla figlia, fermata dalla pattuglia di Polizia Locale e trovata positiva all’alcol test. Ma alcune manovre non regolari e un po irruente del genitore, hanno convinto le divise a sottoporlo alla prova dell’etilometro. Positivo al pre-test, il papà della giovane si rifiuta di fare la prova ufficiale e viene denunciato anch’egli, per guida in stato d’ebbrezza.

La squadra di Polizia Giudiziaria alla fine ritira la patente ad entrambi con 2 sanzioni di tipo penale. Alla giovane, sorpresa con un valore tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, viene notificata la violazione (prevista dall’art. 186 comma 2 lett. B) con ritiro di patente da 6 mesi a un anno, oltre alla decurtazione di 10 punti e la consueta denuncia in stato di libertà. Al padre, invece, gli viene contestata la guida in stato d’ebbrezza (art. 186 comma 7) prevista per il rifiuto degli accertamenti, con conseguente denuncia penale e sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da sei mesi a due anni. Evitata la confisca del veicolo, in quanto intestato a persona estranea alla violazione.

Sono 2 delle 10 sanzioni per guida in stato d’ebbrezza elevate dalla Polizia Locale nella notte fra venerdì e sabato scorso, durante un posto di controllo svolto nelle zone limitrofe al Centro Storico. Controlli del fine settimana sulla circolazione stradale, finalizzati alla sicurezza e alla prevenzione degli incidenti stradali, che sono stati fatti in Via Circonvallazione Meridionale, con oltre 20 conducenti fermati e sottoposti all’alcol test. Una consueta verifica, per questo tipo di servizi, che ha la duplice finalità del contrasto all’abuso di alcol e della prevenzione dei sinistri stradali.

Alle 2 violazioni contestate a padre e figlia se ne sono aggiunte altre 8, di cui 3 con sola sanzione amministrativa di € 544, in quanto i conducenti hanno fatto registrare un tasso alcolemico da 0,5 a 0,8 grammi per litro. Violazioni per le quali è stata sospesa la patente da 3 a 6 mesi ed è scattata la decurtazione di 10 punti. Altri 5 conducenti, avendo fatto registrare nell’alcol test valori tra 0,8 e 1,5 grammi per litro, si sono visti portare via la patente da 6 mesi a un anno, oltre alla decurtazione di 10 punti e la consueta denuncia in stato di libertà.

Il servizio di controllo alla circolazione, concluso alle 7 del mattino di sabato, ha portato anche alla segnalazione alla Prefettura (art. 75 del D.P.R. 309/90) di 3 persone, sorprese con modiche quantità di stupefacenti per uso personale: un conducente e un passeggero, fermati con alcuni grammi di cocaina e un altro conducente in possesso di alcuni grammi di hashish.