Il taglio del nastro all'inaugurazione del campo da bocce

Uno spazio aperto a tutti, in cui i cittadini  possono incontrarsi e stare insieme divertendosi. Il presidente: “Può essere aperto in estate per ospitare incontri, feste e iniziative di ogni genere”

A Riccione, nel quartiere San Lorenzo, domenica mattina è stato inaugurato il campo da bocce del centro di Buon Vicinato in via Caravaggio. Si fa presto a dire “campo da bocce” ma quando un progetto si carica dei valori della condivisione, dell’aggregazione e della socializzazione, quel progetto prende una forza inaspettata e diventa un luogo importante per l’intera collettività. 

Nasce con questo spirito il campo da bocce al coperto riscaldato di San Lorenzo, come racconta il presidente del Centro di Buon Vicinato “La Quercia Dl’Arvura”, Valter Paiardini. Uno spazio aperto a tutti, in cui i cittadini di San Lorenzo e di tutta la città possono incontrarsi e stare insieme divertendosi, uno spazio di condivisione dove ritrovarsi e socializzare, dove lasciare a casa la solitudine. “Dopo lo storico bocciodromo di Riccione ― racconta con orgoglio il presidente Paiardini ― è il luogo più bello in cui giocare a bocce e ha la potenzialità di poter essere aperto in estate per ospitare incontri, feste e iniziative”. Al taglio del nastro hanno partecipato la sindaca Daniela Angelini insieme alla vice sindaca Sandra Villa, agli assessori Marina Zoffoli e Oreste Capocasa e al presidente del Consiglio comunale, Simone Gobbi. La festa di inaugurazione è stata seguita dal pranzo conviviale preparato dai volontari del Centro di Buon Vicinato di San Lorenzo.