Una volante della Polizia di Stato (foto di repertorio)

La droga era occultata dentro involucri di carta da forno. L’operazione della Polizia di Stato 

Nella serata di giovedì, gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Rimini in servizio di controllo contro lo spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino, notavano un’utilitaria alla cui guida vi era un uomo sospetto. Procedevano pertanto a fermare il veicolo ed al controllo dello stesso. 

Il ventunenne alla guida si mostrava nervoso ed agitato. All’attento occhio degli investigatori non sfuggiva una busta di carta.  All’interno di questa vi era un sacchetto per il sottovuoto, termosaldato ad una estremità, dove erano custoditi quattro involucri di carta da forno contenenti sostanza stupefacente del tipo cannabinoide Ice o Leator contrassegnati da denominazioni pittoresche: Rainbow, Black ice, Glitter bomb, Tropicana cookies.

Nella medesima borsa in carta venivano rinvenuti due ulteriori panetti di Hashish, aventi entrambi un’etichetta London mint cake. 

All’interno della tasca posteriore del sedile del conducente dell’autovettura si rinveniva uno sfollagente telescopico metallico, delle dimensioni, aperto, di 53 centimetri. L’uomo è stato condotto in Questura dove lo stupefacente pesato risultava essere circa 500 grammi. Per tale motivo è scattato l’ arresto.

Il Magistrato di turno della Procura della Repubblica del Tribunale di Rimini ha disposto gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.