(Shutterstock.com)

L’uomo, che era stato segnalato ad aggirarsi su viale Vespucci con fare sospetto, in compagnia di un altro connazionale

Nella notte appena trascorsa, i militari della Stazione Carabinieri di Rimini-Porto hanno eseguito un ordine di ripristino della carcerazione, emesso dalla Corte d’Appello di Bologna, nei confronti di un 32enne, di origine nordafricana e in Italia senza fissa dimora.

L’uomo, che era stato segnalato ad aggirarsi su viale Vespucci con fare sospetto, in compagnia di un altro connazionale, dopo esser stato cercato e controllato dalla pattuglia della locale Stazione Carabinieri è risultato, tramite controllo dalle banche dati, gravato da un ordine di carcerazione. Il provvedimento era la conseguenza delle plurime contestazioni di violazioni agli obblighi a cui era stato sottoposto: difatti, il medesimo avrebbe violato l’obbligo di dimora nel comune di Rimini, a cui era sottoposto dopo una precedente scarcerazione, nonché sarebbe stato indagato dei reati di invasioni di terreni e di lesioni personali aggravate ai danni di un altro soggetto, fino al deferimento in stato di libertà per furto ai danni di un ristorante di Rimini nel decorso mese di ottobre.

L’arrestato è stato pertanto accompagnato in caserma in attesa di esser trasferito, nella mattina, presso il carcere di Rimini a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.