Volante della Polizia (foto di repertorio)

L’uomo ha fornito false generalità. Non potrà dimorare nella provincia di Rimini

Nella mattinata del 4 marzo, personale della Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un cittadino marocchino, irregolare sul territorio nazionale, per il reato di furto aggravato e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale sulla propria identità.

Alle ore 10.15, una volante è stata inviata in viale Tirrenia, poiché al 112 era arrivata una chiamata nella quale veniva segnalato un uomo, che dopo aver rotto il vetro anteriore di un veicolo in sosta, prelevava uno zaino che era all’interno.

Il richiedente descriveva ai poliziotti il soggetto in questione e la sua direzione di fuga. Gli agenti, avvistato l’uomo, prontamente lo raggiungevano e lo bloccavano, con lo zaino della vittima ancora in spalla.

In considerazione dei fatti accaduti, l’uomo, un cittadino marocchino, è stato portato in Questura, e tratto in arresto. Inoltre, da ulteriori accertamenti si appurava che le generalità fornite non corrispondevano all’esatta identità personale.

Nella giornata di ieri lo straniero è stato sottoposto al giudizio direttissimo, a seguito del quale gli è stata applicata la misura del Divieto di dimora nella provincia di Rimini.