telecamera di videosorveglianza (foto di repertorio)

Approvato il progetto “Centro Sicurezza- lotto 1”. Ecco dove saranno posizionate

In questi giorni la Giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità definitivo ed esecutivo denominato “Centro Sicurezza – Lotto 1. Potenziamento del sistema di lettura targhe OCR e del servizio di videosorveglianza cittadina”. Il secondo dei due sistemi automatizzati di lettura targhe, che il Comune di Rimini intende installare sul territorio comunale, finanziato dal Ministero dell’Interno per la realizzazione di varchi di lettura targhe a copertura delle principali arterie del centro cittadino. L’altro sistema – già completato nell’anno 2022 – e quello dello street tutor finanziato dalla Regione Emilia Romagna a copertura delle principali arterie perimetrali della città. 

In particolare il progetto “Centro Sicurezza” prevede complessivamente l’installazione di 7 varchi di lettura targhe, dispiegati su alcune delle principali strade del centro cittadino. L’obiettivo è quello di realizzare un sistema di videosorveglianza integrato, composto da telecamere “intelligenti” di lettura targhe OCR (Optical Character Recognition), affiancate da telecamere ad alta definizione (di contesto), posizionate sulle principali strade del centro cittadino, a disposizione di Polizia Locale, Polizia e Carabinieri per le attività di istituto previste.

Questo primo lotto del progetto prevede in particolare 3 installazioni distinte. La prima è prevista nel varco di via Roma con direzione Ancona, dove saranno posizionate 2 telecamere (una OCR per controllo targhe e l’altra ‘multi-ottica 360°’ per la videosorveglianza urbana);  la seconda, sempre nel varco via Roma con direzione Ravenna, prevede il posizionamento di un’altra telecamere OCR; l’ultima installazione riguarda – per ora – solo un impianto di  predisposizione per il varco di via Circonvallazione Occidentale, dove sono previste  successivamente le installazioni di altre 2 telecamere con direzione monte (di cui una OCR, per controllo targhe ed una multi-ottica 360° per videosorveglianza urbana).

Il sistema OCR, attraverso i suoi varchi, sarà in grado di leggere ed archiviare sul server centrale, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, il numero di targa di tutti i veicoli in transito. Un sistema che potrà evidenziare anomalie quali veicoli rubati, segnalati per terrorismo, sprovvisti di copertura assicurativa o revisione etc. Gli impianti previsti nel presente progetto andranno ad integrarsi con il sistema già in uso gestiti dalla polizia locale di Rimini. 

Il progetto,  che in questo primo lotto di lavori ha un costo complessivo di 24.496 euro è finanziato con il “Fondo per la sicurezza urbana” – triennio 2020/2022 – per il quale il 

il Comune di Rimini ha presentato richiesta al Ministero dell’Interno attraverso la Prefettura di Bologna.

Si tratta di un implementazione del sistema di video sorveglianza della città, che come noto  il Comune di Rimini ha messo a punto per rendere sempre più efficiente e capillare la rete di controllo a favore delle strategie locali di sicurezza. Ricordiamo infatti che il programma ha già avuto un’importante avanzamento negli ultimi tre mesi, con l’installazione di una trentina di telecamere in particolare in corrispondenza del Parco del Mare (18 a Miramare e 7 nel tratto da piazzale Kennedy a piazza Marvelli) e al Parco Pertini di Rivazzurra, dove è stata posizionata una telecamere a 360 gradi, a cui se ne aggiungeranno altre tre nei prossimi mesi. Entro dicembre 2023 la rete sarà incrementata complessivamente di una settantina di telecamere.