(foto di repertorio)

La proposta che l’architetto riminese Davide Mazzotti lancia all’amministrazione per “incrementare il turismo anche  nei mesi invernali.  Carnevale e inziative enogastronomiche , eventi trainanti per l’economia del territorio”

” Il lungomare di Rimini potrebbe ospitare il carnevale sul modello Rio de Janeiro ” . Lo ha riferito l’architetto riminese  Davide Mazzotti che in una nota sprona le istituzioni ad eseguire  gli interventi per il completameto del Lungomare   sud. ”  Visto che siamo la città turistica numero 1 in Italia per idee ed attrazioni,  potremo esserlo se insieme ci mettesimo  a lavorare per organizzare il carnevale riminese.  Gli investimenti sono considerevoli per i lavori, si parla di 50 milioni per il Parco del Mare – afferma l’architetto-  .  Se daremo risposte dal punto di vista ricettivo e dell’ospitalità, tra gli incassi che arriverebbero dai parcometri, il food e i soggiorni, riusciremo ad avere introiti utili per ripagare il costo per la riqualificazione del lungomare. La mia proposta – continua Mazzotti – è quella di valorizzare questo spazio molto utile per trainare eventi sportivi, culturali ed enogastronomici. Per fare di Rimini una città che si possa vivere anche con la destagionalizzazione, dobbiamo inviestire in visione futura, sfruttuando le nostre eccellenze a la creatività.  Pertanto – conclude – occorrono parcheggi, pista ciclabile , accessi al mare  e pere in grando di mostrarci una Rimini all’avanguardia,  accogliente per 365 giorni all’anno”