Ingresso Museo della città di Rimini (foto di repertorio)

è ordinario di Fisica sperimentale all’Università di Trento, dove si occupa di ricerche in fisica spaziale e astro-particellare alla ricerca della materia oscura e dell’antimateria

Sarà riservato al punto di vista della scienza il quinto appuntamento di “Biblioterapia 2022”, la rassegna della Biblioteca Gambalunga di Rimini dedicata alla cultura contemporanea e alla complessità del tempo presente, in programma domenica 4 dicembre alle ore 17 alla Sala del Giudizio del Museo della Città.

Protagonista dell’incontro di domenica sarà Roberto Battiston, professore ordinario di fisica sperimentale presso l’Università di Trento, uno fra i maggiori esperti di Space Economy ed esplorazione spaziale. Nel suo ultimo libro L’alfabeto della natura. La lezione della scienza per interpretare la realtà (Rizzoli 2022), a partire da temi come l’uso delle risorse del pianeta e il cambiamento climatico, il caos della pandemia e le reazioni scomposte di una certa politica, il fisico Battiston ci spiega come oggi sia fondamentale imparare a ragionare in termini scientifici perché la scienza è la sola vera bussola per orientarci in un mondo sempre più incerto e imprevedibile ma anche pieno di opportunità. In particolare, la scienza, pur con i suoi limiti, risulta essenziale ed efficace per porre le domande giuste per interpretare la realtà, evitando così l’inganno di suggestioni poco fondate e delle fake news. La conservazione dei valori democratici e il rafforzamento della fiducia nelle istituzioni nella società sono possibili solo con il contributo di cittadini ben informati.

Roberto Battiston è ordinario di Fisica sperimentale all’Università di Trento, dove si occupa di ricerche in fisica spaziale e astro-particellare alla ricerca della materia oscura e dell’antimateria, in collaborazione con l’INFN e l’ASI e vincitore di numerosi e importanti premi, attestati e riconoscimenti. Dal 2014 al 2018 è stato presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana.  Da sempre impegnato nella divulgazione, per otto anni ha tenuto una rubrica sul mensile “Le Scienze”. Attualmente è editorialista per “La Stampa”, “L’Adige” e svolge un’attività di divulgazione su “Repubblica”, “Civiltà delle macchine” e “Scienze”.  Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti e ha organizzato numerose conferenze internazionali dedicate alla ricerca nel settore delle astro-particelle e alle nuove tecnologie spaziali. Scrittore versatile ha pubblicato, fra gli altri: La meccanica quantistica: spiegata a chi non ne sa nulla (Castelvecchi, 2018), Fare spazio. I miei anni all’Agenzia spaziale italiana (La nave di Teseo, 2019), La prima alba del cosmo (2019).

“Biblioterapia XIII 2022” è realizzata con il contributo della Regione Emilia-Romagna ai sensi della L.R. 18/2000

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

Info: Biblioteca Gambalunga

tel. 0541.704486 | www.bibliotecagambalunga.it

Prossimo appuntamento

11 dicembre, Sala del Giudizio – ore 17

Pietro Del Soldà La vita fuori di sé. Filosofia dell’avventura

Filosofo, conduttore radiofonico e docente universitario, affronta nel suo ultimo libro il tema dell’avventura come soluzione coraggiosa dell’imprevisto, come possibilità di superare la paura andando incontro al nuovo. In un avvincente alternanza tra i testi fondativi della cultura occidentale e le letture più originali della contemporaneità, la spinta ad avventurarsi oltre i confini del sé incarnati dai protagonisti delle storie, raccontano come avventura e apertura siano i migliori antidoti alla solitudine, allo stress da competizione, al narcisismo e al conformismo.