Sirene blu della Polizia (foto di repertorio)

Un cittadino albanese è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti

Nelle prime ore del mattino del 30 novembre, il personale della Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un cittadino albanese per spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, alle 03.30 una volante della Questura di Rimini durante il normale servizio di perlustrazione e controllo del territorio, nel transitare in viale Ariosto, ha notato un soggetto sospetto, appiedato, decidendo così di sottoporlo a controllo di polizia.

Intuite le intenzioni dei poliziotti, l’uomo si dava alla fuga e mentre correva buttava per terra alcuni oggetti. Immediatamente gli agenti lo rincorrevano, bloccandolo poco dopo. Successivamente veniva recuperato quanto gettato per terra dal soggetto, ovvero un bilancino di precisione elettronico funzionante, un contenitore in plastica di colore nero contenente 5 involucri in cellophane con all’interno sostanza poi accertata essere cocaina, per un peso di gr. 22,52.

Vista la situazione si decideva di estendere il controllo presso il suo domicilio dove veniva trovato del denaro contante, in banconote di vario taglio, per un totale di 1150 euro di cui il soggetto non giustificava il possesso avendo riferito di non svolgere nessuna attività lavorativa.

Inoltre, durante il controllo il giovane riceveva numerose telefonate che facevano pensare a contatti da parte di possibili acquirenti.

In considerazione dei fatti accaduti è stato tratto in arresto.