Un momento dei controlli da parte dei carabinieri forestali

Diverse le sanzioni amministrative elevate dai Carabinieri forestali

170 accertamenti, controllate 190 persone ed elevate diverse sanzioni amministrative. è questo il bilancio dei controlli, in cifre, portato avanti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Rimini per contrastare il fenomeno dell’irregolare esercizio dell’attività venatoria, soprattutto in ambito urbano. I controlli hanno interessato principalmente i comuni di Rimini, Coriano, Morciano di Romagna, Santarcangelo, Novafeltria, Pennabilli, Montecopiolo, S. Agata Feltria e Casteldeci. Le infrazioni riscontrate hanno riguardato principalmente l’esercizio dell’attività venatoria ad una distanza non consentita dalle strade e dalle limitrofe abitazioni, l’omessa indicazione della giornata sul tesserino venatorio, il mancato utilizzo di dispositivi ad alta visibilità, la mancata raccolta di bossoli, nonché la mancata stipula di polizza assicurativa.

Nello specifico, le verifiche effettuate sono state indirizzate al corretto esercizio dell’attività venatoria, nonché al rispetto delle prescritte distanze dalle abitazioni; il tutto al fine di garantire il più possibile l’esercizio della caccia in sicurezza e nel rispetto della normativa di settore.

I controlli continueranno in maniera serrata anche nelle prossime settimane e comunque durante l’intero periodo di apertura della stagione di venatoria.