Sirene blu della Polizia (foto di repertorio)

I fatti risalgono alla serata di giovedì in viale Regina Margherita

Nelle ore serali di giovedì, personale della Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto due uomini di nazionalità tunisina per il reato di tentata rapina aggravata in concorso.

Nello specifico, alle ore 21.55 una volante della Questura di Rimini è intervenuta in viale Regina Margherita, poiché un uomo, in strada, a gran voce, richiamava l’attenzione dei poliziotti riferendo loro che poco prima due soggetti di sesso maschile avevano tentato di rubargli il borsello accoltellandolo al braccio.

I due indicati dalla vittima, uno in sella ad una bicicletta elettrica, nella corsa poi abbandonata, e l’altro a piedi, alla vista dei poliziotti si davano velocemente alla fuga. Considerata la situazione gli agenti li inseguivano riuscendo a raggiungerli e, a bloccarli poco dopo.

In considerazione dei fatti accaduti, sono stati tratti in arresto e trasportati presso la locale Casa Circondariale.

Inoltre, sono stati deferiti in stato di libertà per lesioni personali aggravate in concorso ed uno dei due per ricettazione in quanto la bicicletta è risultata rubata.