Sirene blu della Polizia (foto di repertorio)

In totale l’uomo aveva addosso 39 dosi di cocaina del peso complessivo di 50 gr.

Nella serata di sabato, il personale della Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un giovane di nazionalità macedone responsabile di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I fatti risalgono alle 20.40 circa quando una volante della Questura di Rimini è intervenuta nei pressi del “Parco Callas” poiché veniva notato un soggetto aggirarsi con aria sospetta all’interno del parco. Il giovane, sottoposto ad un controllo di Polizia, è stato invitato a svuotare le tasche dei pantaloni, nelle quali gli agenti hanno rinvenuto delle scatole di caramelle contenti numerose palline di cellophane termosaldate.

Il controllo proseguiva, facendo rinvenire negli slip del ragazzo, altre confezioni per un totale di 39 dosi di cocaina, del peso complessivo di 50 gr. La perquisizione è continuata anche nei pressi della stanza d’hotel di una struttura ricettiva di Marina Centro dove lo stesso alloggiava, nella quale venivano trovati materiali per il confezionamento delle dosi. 

Accompagnato in Questura per gli accertamenti del caso, l’uomo è stato tratto in arresto, in attesa del rito direttissimo che si terrà nella mattinata di domani. Il giovane è stato inoltre indagato in stato di libertà per l’art 10 bis legge 286/89 poiché irregolare sul Territorio Nazionale.