(foto di repertorio)

La violenza scatenata dalla richiesta della signora di abbassare il volume della musica per non disturbare il vicinato

La Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un ragazzo colombiano per il reato di lesioni personali aggravate.

Nello specifico, alle ore 21.55, una volante della Polizia di Stato è intervenuta in Via San Martino di Riparotta poiché al Numero di Emergenza 112 era arrivata una chiamata dove veniva segnalato un soggetto che aveva aggredito sua madre.

Giunti sul posto i poliziotti apprendevano dal richiedente, che il suo fratellastro aveva prima danneggiato due borse della loro madre per poi picchiarla violentemente.

Tutto ciò era stato scatenato dalla richiesta della signora di abbassare il volume della musica per non disturbare il vicinato.

A questo punto il giovane ragazzo, preso da una furia inspiegabile, prendeva sua madre per il collo e le braccia facendole sbattere il volto ad una porta.

In considerazione dei fatti accaduti, il soggetto veniva tratto in arresto e accompagnato in Questura in attesa del giudizio direttissimo. L’uomo dovrà rispondere anche di danneggiamento.