Piazza Tre Martiri a Rimini (foto di ermess / Shutterstock.com)

Via libera anche alla verifica salvaguardia degli equilibri finanziari 

La V commissione consigliare ha espresso parere favorevole all’assestamento di bilancio e verifica salvaguardia degli equilibri finanziari, uno degli atti di programmazione dell’Ente di particolare importanza soprattutto alla luce delle incertezze su più versanti nel contesto nazionale e internazionale e dei riflessi su scala locale. In questo contesto difficile, il bilancio del Comune di Rimini si conferma in equilibrio, riuscendo quindi anche a dare copertura alle maggiori spese che derivano dall’incremento del costo delle utenze e dell’energia elettrica, che incidono per oltre 4,6 milioni di euro. A copertura dell’aumento sarà utilizzato l’avanzo libero di amministrazione per 2,8 milioni e per il restante trasferimenti statali di legge e ristori. Questa manovra, possibile grazie alla solidità dell’architettura economica e finanziaria comunale, consente dunque di preservare interamente servizi e investimenti, a tutela di cittadini e imprese. L’equilibrio di bilancio consentirà infatti di proseguire con gli investimenti, dando seguito e completamento alle opere di riqualificazione cittadina, alla digitalizzazione e informatizzazione e ai servizi.