Un ciclista (foto di repertorio)

Le altre intitolazioni a Bibi Ballandi, René Gruau, Ugo La Malfa, Elsa Morante, Guido Nozzoli e Marisa Bellisario  

La pista ciclabile di via Montescudo, che conduce dalla zona della Gaiofana fino alla statale 16, ideale trait d’union tra la città e lo stupendo entroterra, tra il mare e la collina, sarà dedicata a Marco Pantani. È una delle proposte di intitolazione approvate questa mattina dalla Commissione toponomastica, che ha dato il via libera a sette nuove denominazioni che saranno poi sottoposte al vaglio della I commissione consigliare.  

Oltre alla pista ciclopedonale dedicata all’indimenticato campione romagnolo, la Commissione ha approvato l’intitolazione dei giardini del tratto 2 del Parco del mare al produttore televisivo Bibi Ballandi, vero e proprio monumento del turismo grazie alle sue storiche produzioni televisive, a partire da ‘Bandiera Gialla’; la rotonda in via di ultimazione, tra via Circonvallazione Occidentale e via D’Azeglio, all’artista illustratore Renè Gruau; la rotatoria, all’ingresso di sud della Fiera di Rimini al politico Ugo La Malfa e la rotonda, all’intersezione tra via Flaminia Conca e via Fantoni, alla scrittrice Elsa Morante.   

Infine, il piazzale all’intersezione tra via Soleri Brancaleoni e Via Circonvallazione Meridionale prenderà il nome del partigiano e giornalista riminese Guido Nozzoli, mentre la rotatoria tra via Emilia e via Bagli sarà intitolata a Marisa Bellisario, prima donna manager italiana.