Volante della Polizia (foto di repertorio)

La vittima lo aveva già denunciato per minacce

Avrebbe ucciso la moglie, al culmine di una lite, colpendola più volte al collo con un coltello a serramanico. Teatro dell’ennesimo femminicidio è Viserba di Rimini dove, ieri sera, un 62enne ha ucciso la compagna di una vita.

L’uomo, che si è costituito spontaneamente recandosi in Questura, è stato arrestato e condotto nel carcere di Rimini. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, in passato la vittima avrebbe chiesto aiuto alle forze dell’ordine per le minacce subite dal marito ma aveva rifiutato il trasferimento all’interno di una casa protetta.