Il gazebo dell'anagrafe imbrattato con le scritte

L’atto vandalico nella notte. L’ imbrattatura è ora al vaglio delle forze dell’ordine, impegnate nell’attività di identificazione dei responsabili

“Lo Stato che ricatta è criminale”, “No al green pass”, “No al vax sotto ricatto”. Sono queste le scritte realizzate nella notte tra venerdì e sabato scorso da vandali che hanno imbrattato con vernice rossa il gazebo dell’Anagrafe comunale di Rimini, in via Caduti di Marzabotto. 

Un atto di inciviltà che si è scagliato proprio sul gazebo in cui vengono effettuati giornalmente i controlli sul possesso della certificazione verde da parte delle cittadine e dei cittadini che devono accedere negli spazi dell’anagrafe, come da decreto. 

Per ripulire la struttura è dovuta intervenire questa mattina una ditta di Bologna, in modo da sverniciare con prodotti non infiammabili le frasi vergate con spray rosso. 

L’imbrattatura è ora al vaglio delle forze dell’ordine, impegnate nell’attività di identificazione dei responsabili dell’ accaduto.