Veduta aerea di Misano Adriatico

Nel 2022 verranno rafforzati i servizi mantenendo la tassazione invariata. Previsti 15 milioni di euro per i lavori pubblici dei prossimi tre anni

Più servizi a tassazione invariata. Sono le pietre angolari del bilancio di previsione 2022 del Comune di Misano Adriatico, approvato dal consiglio comunale insieme al piano delle opere pubbliche 2022/2024.

“La buona salute dei conti pubblici – spiega il Sindaco Fabrizio Piccioni – ci consente di adottare anche con il bilancio 2022 misure straordinarie di aiuto ai cittadini con maggiore disagio e risposte efficaci ai bisogni. L’indebitamento comunale si è ridotto, i conti sono in ordine e questo ci consente di guardare all’anno futuro con serenità”.

Contributi per l’affitto, sostegni per famiglie in difficoltà, aiuti economici per cittadini e aziende colpite dalla pandemia, aiuti alle società sportive sono alcune delle misure contenute nella manovra finanziaria, così come l’apertura di una nuova sezione di asilo nido part-time per dare risposta alle richieste rimaste in lista d’attesa.

Il piano delle opere pubbliche è stato completamente rivisto. L’importo complessivo degli investimenti è di circa 15 milioni di euro nel triennio.

Alcune grandi opere sono in fase di gara e vedranno l’inizio a partire dalla prossima primavera: il Palazzetto dello Sport, il rifacimento del lungomare fino all’ingresso di Portoverde, la rotatoria sulla statale 16 incrocio con Via Grotta, la pista ciclabile Scacciano/Misano Monte.

Altre, come Via Settembrini, Via Tintoretto, il tratto ciclabile rimanente da Casette fino a Cella, la ciclabile Villaggio Argentina fino al mare, sono programmate nel triennio 2022/2024.

Nutriti anche gli investimenti previsti nell’ambito sportivo con la risistemazione della pista d’atletica allo stadio e il completo rifacimento dell’impianto d’illuminazione con luci a led.

Il Comune interverrà anche con la riqualificazione del Parco Mare Nord (camminamenti, potature, nuova illuminazione e percorso per fare sport all’aria aperta) e l’adeguamento della palazzina ex Avis che si affaccia direttamente sul mare.

Tra le nuove opere previste nel triennio, anche la riqualificazione di Via Repubblica lato monte, la sistemazione di Piazza Repubblica e gli arredi di Via Marconi e Via D’Annunzio.

Il capitolo relativo alle manutenzioni, 1,5 milioni di euro nel triennio, garantirà sistemazioni di strade piazze e asfalti per tutto il territorio comunale.

“È un piano di investimenti corposo – aggiunge Piccioni – che tiene conto delle reali esigenze del territorio e che potrà essere realizzato anche contando sui contributi del Pnrr sui quali dovremmo essere bravi a rispettare i tempi di progettazione e di consegna”. 

Oltre a queste opere il 2022 sarà anche l’anno della realizzazione della bretella Riccione/Misano e della pista ciclabile Scacciano/Riccione a cura di Autostrade assieme alla riforestazione (zone Greppa, Cella e Area del Conca) come compensazione ambientale della terza corsia autostradale.

Infine il Velodromo, opera da realizzare con i contributi europei assieme alla Regione. A breve ci sarà un incontro a Bologna per definire, assieme al Presidente Bonaccini, le modalità e i tempi di realizzazione.