(foto di repertorio)

Solidarietà alla preside della scuola che ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine è stata espressa da parte dell’amministrazione Comunale di Rimini 

Nonostante il green pass scaduto non ne ha voluto sapere di allontanarsi dalla classe. Per questa ragione la preside della scuola media Panzini di piazza Gramsci si è vista costretta a chiamare i carabinieri. I fatti, che risalgono a ieri così come riportato dal Resto del carlino, sono costati alla docente una multa di 600 euro e la sospensione dal servizio.

L’amministrazione comunale ha espresso attraverso una nota piena solidarietà alla preside della scuola ‘Panzini‘ per aver chiesto l’intervento delle forze dell’ordine per allontanare un’insegnante entrata in aula nonostante fosse sprovvista di green pass. “Benissimo ha fatto la dirigente scolastica, a tutela prima di tutto dei ragazzi e del personale in quel momento presente nel plesso. È sconcertante, in una fase così difficile per interi Paesi e anche per il nostro territorio, dovere assistere ancora a comportamenti irresponsabili e che mettono a rischio la salute individuale e pubblica. Da parte dell’amministrazione comunale c’è piena vicinanza e solidarietà nei confronti della preside che non solo ha fatto rispettare una legge, ma ha dimostrato nei fatti cosa voglia dire responsabilità civile. Una bella lezione davvero”.