Un dj all'interno di una discoteca (foto di repertorio)

Da oggi, il decreto legge prevede l’apertura di musei e teatri con una capienza del 100 % in zona bianca mentre si fermeranno al 50 % in caso di zona gialla

Da oggi, nessuna limitazione alla capienza per cinema e teatri in zona bianca che potranno, dunque, riempire completamente le proprie sale. Dimezzati gli spettatori, invece, in caso di sale in zona gialla per la quale è disposta una riduzione della capienza al 50%.

Cade, dunque, l’obbligo di mantenere la distanza interpersonale di 1 metro mentre rimane viene confermato l’accesso solo a chi è in possesso del Green Pass. La certificazione verde è richiesta anche per gli spettatori degli eventi sportivi per i quali, però, la capienza si ferma al 75% se all’aperto, al 60% al chiuso. In zona gialla la capienza consentita, all’aperto, è del 50%, scende al 35% al chiuso.

Riaprono anche le porte delle discoteche che dovranno rispettare il 75% della capienza all’aperto e al 50% al chiuso.

Giro di vite a chi non rispetta le regole. Se si accolgono più clienti di quelli permessi dalla normativa o non viene appurato il possesso del greenpass, infatti, a partire dalla seconda violazione si rischia la sanzione amministrativa accessoria che prevede la chiusura dell’attività fino a 10 giorni”.