Interno di una discoteca (foto di repertorio)

Il provvedimento è stato emesso dopo un attento monitoraggio di alcuni eventi che avevano determinato un concreto allarme sociale

Nella mattinata di oggi, il personale della Squadra Amministrativa e di Sicurezza della Questura di Rimini, in collaborazione con equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna, ha proceduto alla notifica di un provvedimento di sospensione per giorni 15 -ex art. 100 T.U.L.P.S.- (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) dell’autorizzazione rilasciata per l’attività di pubblici spettacoli e intrattenimenti danzanti di una discoteca di Misano.

Il provvedimento si è reso necessario per contrastare il consolidamento di rilevate criticità in occasione dell’organizzazione e gestione di eventi musicali in cui si è registrata la presenza di un elevatissimo numero di giovani, assembrati e senza protezione, determinando un concreto pericolo connesso alla potenzialità diffusiva della malattia Covid-19. 

E’ stato inoltre documentato un concreto pericolo per la sicurezza e l’ordine pubblico in relazione alle misure di safety adottate oltre a ulteriori elementi di criticità riscontrati dagli agenti della Questura di Rimini, come diversi interventi da parte del “118” intervenuto in soccorso di giovani in stato di ubriachezza

A concorrere alla decisione dell’adozione del provvedimento del Questore di Rimini, anche la inosservanza di prescrizioni per la gestione degli eventi, cui non si è ottemperato. 

La gravità dei fatti rappresentati ha reso indispensabile il provvedimento di sospensione della licenza all’esercizio del sopra menzionato locale che interviene in seguito alle, già disposte, 3 chiusure provvisorie di cinque giorni relative alla inosservanza della normativa sanitaria anti-Covid.