Esterno di un sali e tabacchi (foto di repertorio)

A dicembre aveva rubato da una tabaccheria denaro contante e gratta e vinci, per un valore complessivo di circa 3.000 euro

Un cittadino bielorusso, 35enne è stato arrestato dai carabinieri di Riccione poiché ritenuto responsabile del furto commesso il 23 dicembre scorso, ai danni di una tabaccheria.

In quella data, nel corso della nottata, a Riccione un ignoto dopo aver forzato la porta d’ingresso era penetrato all’interno dell’ esercizio commerciale, riuscendo a rubare denaro contante e gratta e vinci, per un valore complessivo di 3.000 euro circa.

I militari, dopo accurato sopralluogo e al rilevamento delle impronte digitali lasciate dal malfattore, avevano avviato le indagini. A seguito della comparazione eseguita dai militari del R.I.S. di Parma, sulle impronte digitali rilevate, l’autore è stato identificato  permettendo alla Stazione Carabinieri di Riccione di inoltrare, alla Procura della Repubblica di Rimini, apposita informativa di reato sull’accaduto.

Sono stati individuate, inoltre, le ricevitorie tra Rimini, Riccione e Ravenna dove sono state incassate le vincite di alcuni gratta e vinci.

Il bilelorusso, sottoposto già da tempo al regime della sorveglianza speciale, è stato individuato anche quale autore di analoghi furti commessi, nei mesi precedenti, ai danni di tabaccherie di Misano Adriatico.

L’uomo, al termine degli accertamenti, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Rimini.