Il palazzo del Comune (foto di repertorio)

Tra le aree che verranno acquistate, quella archeologica del ponte San Vito e lo spazio antistante la Pieve di San Salvatore

Con 18 voti favorevoli, 1 contrario e 9 astenuti il Consiglio Comunale ha approvato ieri sera la proposta di acquisizione di terreni per la realizzazione di progetti in alcune aree del forese. Un passaggio che consentirà all’Amministrazione comunale di entrare in possesso attraverso atti di compravendita o con cessioni a titolo gratuito di porzioni di terreni e di aree necessarie per procedere con il completamento di alcuni importanti progetti di riqualificazione urbana e valorizzazione nell’ambito del programma “Città diffusa”.  

Con la delibera approvata dal Consiglio infatti, l’Amministrazione procederà ad esempio all’acquisizione dell’area archeologica del ponte di San Vito (650 mq), al centro di un piano di valorizzazione che porterà alla realizzazione di un’arena naturale e di un percorso ad anello che collegherà il ponte all’antico tracciato della via Emilia, al fiume Uso e ai percorsi già esistenti. Si procederà poi all’acquisizione dell’area antistante la Pieve di San Salvatore, dov’è prevista la riqualificazione della piazza, per creare uno spazio maggiormente fruibile dalla comunità e allo stesso tempo valorizzare l’impatto visuale della chiesa. Avanza anche la riqualificazione del cimitero di San Lorenzo in Correggiano, dove si interverrà con l’ampliamento, la realizzazione di una nuova area parcheggio e di un marciapiede per la messa in sicurezza dei pedoni.  

Le altre aree che saranno acquistate dal Comune comprendono:  

• allargamento di un breve tratto della pista ciclabile di via Coriano, necessario a creare una deviazione dell’attuale percorso ostruito dalla presenza di una alberatura; 

• opera di urbanizzazione in via Tristano-Isotta e via San Leo, per consentire il completamento dei lavori e la messa in sicurezza del percorso pedonale previsto in via San Leo fino a collegarsi con il marciapiede esistente in via Carmen; 

• collegamento pista ciclabile di via Fada-via Flaminia, l’acquisizione, a titolo gratuito di una piccola porzione di area privata, indispensabile per assicurare il necessario raccordo all’attuale pista ciclabile. 

Il Consiglio Comunale ha inoltre approvato (19 favorevoli, 7 contrari e 4 astenuti) l’ordine del giorno per il rifacimento della copertura della sede della protezione civile comunale.