Una gazzella dei Carabinieri (Foto di repertorio)

In un caso il malvivente ha tentato di rubare un telefono cellulare nell’altro circa 30euro di profumi

Nella mattinata di ieri, a Riccione, i Carabinieri, hanno indagato in stato di libertà, per il reato di furto, un 46enne, residente a Parma ma domiciliato a Riccione, pregiudicato. I militari, a conclusione di un’ attività d’indagine, hanno accertato che l’indagato, nel pomeriggio del 22 maggio, aveva asportato un telefono cellulare dall’interno della cabina di uno stabilimento balneare.

Sempre nella mattinata di ieri, gli stessi militari hanno denunciato in stato di libertà, per furto aggravato, un 34enne, poiché nel pomeriggio del 22 maggio aveva tentato di di allontanarsi dal negozio “Acqua e sapone” dopo aver tentato di rubare profumi del valore complessivo di 30 euro. Sorpreso dalla commessa, a seguito dell’allarme antitaccheggio, è stato bloccato dai carabinieri. La refurtiva è stata recuperata e restituita all’avente diritto.