Una gazzella dei carabinieri (Foto di repertorio)

Arrestato dai Carabinieri di Riccione un pregiudicato che ha tentato di darsi alla fuga

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Riccione hanno tratto in arresto un noto pregiudicato, classe ’68, residente a Riccione, accusato del reato di lesioni personali pluriaggravate

I fatti risalgono alle 18 quando l’uomo si è recato in un bar in zona porto canale a Riccione per consumare un aperitivo, soffermandosi a chiacchierare ai tavoli esterni con un altro soggetto pregiudicato. Tra i due, però, la conversazione è andata via via animandosi per motivi allo stato al vaglio degli inquirenti, fino a quando il primo, in preda all’ira, si è scagliato contro il suo interlocutore spaccandogli sul viso il bicchiere di vino che teneva tra le mani, colpendolo successivamente con violenti pugni.

Datosi subito alla fuga, l’uomo è riuscito a far perdere le proprie tracce in pochissimo tempo. 

Nel frattempo, sono sopraggiunti sul posto i Carabinieri del N.O.R., i quali, visionate nell’immediatezza le immagini del sistema di videosorveglianza, hanno subito riconosciuto l’uomo e si sono messi subito sulle sue tracce rintracciandolo. 

Il malvivente è stato così condotto in caserma mentre il malcapitato, dapprima soccorso dal personale del 118 di Riccione, è stato successivamente trasportato presso l’ospedale di Rimini per un necessario intervento al volto, finalizzato a ricucire un profondo e vistoso taglio sotto l’occhio destro che gli costerà certamente una ferita permanente.

L’aggressore, dichiarato in arresto, è stato quindi sottoposto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria riminese.