Nido comunale d'infanzia a Misano (foto di repertorio)

Il provvedimento comporterà una minore entrata nel bilancio comunale pari a 34.500 euro

La Giunta comunale di Misano Adriatico, con la delibera numero 75 assunta nell’ultima seduta, ha reso operativo il provvedimento di azzeramento delle rette scolastiche di asili nido e scuole dell’infanzia comunali e statali per il periodo di sospensione dei servizi educativi disposti dal Dpcm del 2 marzo scorso e della conseguente ordinanza regionale del 6 marzo. Dando seguito all’intenzione annunciata un mese fa, l’amministrazione comunale ha deliberato la cancellazione delle rette per il periodo 8 marzo – 6 aprile 2021. Per il mese di marzo, dunque, le famiglie pagheranno il 25 % della retta mensile prevista, mentre nel mese di aprile si vedranno scontato l’equivalente della prima settimana di chiusura delle scuole, andando a pagare il 75% dell’importo mensile.

Tale provvedimento comporterà una minore entrata nel bilancio comunale pari a 34.500 euro, di cui 9.800 derivanti dalle rette del nido e 24.700 dalle rette delle scuole materne.

“Lo riteniamo un provvedimento doveroso – spiega il Vicesindaco e Assessore ai servizi scolastici Maria Elena Malpassi -, non avendo le famiglie potuto usufruire pienamente del servizio. In tempi difficili come quelli che stiamo attraversando crediamo che possa essere un aiuto concreto e un segnale di attenzione alle esigenze dei cittadini da parte di chi amministra”.