Isola ecologica smart (foto di repertorio)

La chiusura temporanea della via prevista per giovedì 8 aprile

Inizierà alle ore 7 di giovedì 8 aprile la chiusura temporanea di Via Massimo d’Azeglio, nel tratto che va dalla Circonvallazione allo sferisterio. Un’interruzione temporanea della viabilità – prevista fino alle ore 18 – che consentirà il trasporto ed il varo delle strutture di contenimento dei cassonetti interrati. L’ordinanza prevede una viabilità alternativa per permettere ai residenti della zona di accedere alle proprie abitazioni ed attività, disponendo – per tutto il tempo dell’interruzione – il transito all’interno della Zona a Traffico Limitato nelle Vie Corso D’Augusto, Verdi e D’Azeglio. Sarà comunque garantito il normale ed agevole transito dei mezzi dei residenti, dei mezzi di soccorso e il passaggio pedonale, grazie alla creazione di percorsi protetti. Nel caso di una conclusione anticipata dei lavori si procederà al ripristino della viabilità anche dalle prime ore del pomeriggio. 

Quella di via d’Azeglio è una delle quattro postazioni di raccolta rifiuti che andranno a sostituire i cassonetti stradali nel centro storico. Come noto infatti sono in fase di ultimazione anche le altre tre isole ecologiche che si stanno realizzando in Via Bastioni Settentrionali, in via Bastioni Occidentali e in piazzale Gramsci (piazzetta Santa Rita). Oltre ad essere facilmente raggiungibili e accessibili, l’utilizzo delle isole ecologiche a sostituzione dei cassonetti tradizionali contribuirà a limitare fortemente l’impatto estetico e visivo della presenza dei contenitori in un contesto di pregio, di alto valore storico-monumentale e fortemente frequentato come il centro cittadino. Ogni isola interrata è provvista di cinque torrette-contenitori destinati alla raccolta differenziata di vetro, plastica, carta, organico e indifferenziato, utilizzabili attraverso la tessera magnetica fornite dal gestore. Le postazioni saranno inoltre dotate di telecamere, che consentiranno di verificare il corretto conferimento e accertare eventuali manomissioni. La consegna dei lavori di queste prime 4 isole ecologiche – a cui prossimamente se ne aggiungeranno altre dieci – è prevista per l’inizio del mese di maggio.