(foto di repertorio)

Al suo interno trovati 3 uomini senza fissa dimora e gravati da precedenti penali

Ieri, alle prime ore dell’alba, è stato svolto un servizio deputato al contrasto del degrado ed alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio presso lo stabile abbondonato di via Ugo Bassi.

La possibilità che lo stabile in questione potesse essere il teatro di attività illecite quali cessioni di stupefacenti, nonché ‘’magazzino’’ di oggetti rubati ha determinato la scelta di coinvolgere nel servizio anche il reparto cinofili della Polizia locale di Rimini.

Nelle tre palazzine di cui si compone la struttura sono stati trovati 3 soggetti: un 53enne tunisino, un 39enne ucraino ed un 45enne ucraino.

Da ulteriori accertamenti è emerso che i 3 uomini, tutti senza fissa dimora sono gravati da precedenti penali per reati contro il patrimonio, la persona ed in materia di sostanze stupefacenti.

Il tunisino e l’ucraino inoltre sono risultati essere irregolari sul territorio italiano. Il primo, a cui è stato notificato il diniego del permesso di soggiorno, è stato invitato a lasciare autonomamente il territorio italiano in virtù dell’espulsione con relativo ordine di allontanamento del Questore di Rimini.

Al 45enne romeno, essendo soggetto comunitario con precedenti e non dedito ad attività lavorativa legale che permetta il proprio sostentamento, è stato comminato il provvedimento di allontanamento per cessazione delle condizioni che determinano il diritto di soggiorno.