Treno in una stazione ferroviaria (foto di repertorio)

Non voleva fornire le proprie generalità e prima di tentare la fuga ha preso a calci e pugni un agente

Gli Agenti della Polizia Ferroviaria di Rimini sono intervenuti, durante un servizio a bordo treno, per identificare un viaggiatore che si era rifiutato di fornire le generalità al capotreno.

L’uomo, un cittadino dominicano di 23 anni, al sopraggiungere degli Agenti, dopo aver nuovamente rifiutato di declinare le proprie generalità, si è scagliato contro gli stessi, colpendoli con calci e pugni e tentando di fuggire, causando lesioni personali ad un operatore. 

Immobilizzato e accompagnato in ufficio, è stato arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del processo.