Elisabetta Barbieri (foto Facebook)

Sarebbero morti i due volontari che trasportavano animali dal sud al nord in cerca di casa assieme all’autista. Deceduto anche un cane trasportato

Tragedia in A14. Tre persone hanno perso la vita ed un’altra è rimasta ferita in un incidente avvenuto alle prime luci dell’alba tra Pesaro e Cattolica. Pare che tutte e tre le vittime viaggiassero sullo stesso mezzo. Si tratterebbe di due volontari che trasportavano animali di rifugi e canili verso il nord in attesa di casa, assieme all’autista. Il furgone, infatti, trasportava circa 50 animali tra cani e gatti. Purtroppo si conta un decesso anche tra i quattro zampe: nello schianto è morto un cane simil pastore tedesco che doveva raggiungere la famiglia adottiva. Risultano, inoltre, dispersi almeno tre mici: due con il manto bianco e nero ed uno con il pelo bianco e rosso tigrato. Sono stati recuperati, invece, due cani che erano scappati dopo lo schianto.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il furgone che trasportava animali avrebbe tamponato un mezzo pesante a sua volta entrato in collisione con un altro tir. Lo schianto sarebbe avvenuto all’altezza del km 148. Elisabetta Barbieri, volontaria molto attiva e nota in tutto lo stivale per il suo impegno costante in favore degli animali senza famiglia, sarebbe deceduta sul colpo. A poche ore di distanza, nella tarda mattina, sarebbero morti anche l’autista e l’altro volontario. Sgomento e dolore in tutto il mondo animalista sconvolto da questa notizia. Elisabetta era, infatti, molto conosciuta ben oltre la Lombardia, regione nella quale risedeva.

Sul posto, oltre ai soccorsi sanitari, la polizia stradale ed i Vigili del Fuoco, è intervenuta anche le guardie Enpa di Pesaro-Urbino e Rimini per soccorrere e mettere al sicuro gli animali. Questi ultimi sono stati in parte dislocati tra i canili di Pesaro e Bologna mentre altri sarebbero stati affidati direttamente alle famiglie adottive.