La droga sequestrata

In casa avevano 70 grammi di marijuana ed il materiale per confezionare le dosi

Detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Questa l’accusa che grava su una coppia di giovani, residenti al confine  tra Coriano e San Clemente. Si tratta du un operaio pregiudicato, classe ’87 originario della provincia di Pavia e della sua compagna, riminese classe 93.

A condurre i militari presso l’abitazione della coppia, è stata una rapida indagine effettuata a seguito della segnalazione all’autorità prefettizia di alcuni assuntori saludecesi, sorpresi durante i controlli del territorio con piccole dosi di marijuana. Per gli investigatori è stato importante ricostruire ed analizzare i contatti degli assuntori per arrivare al loro “conoscente”comune ed individuare così il possibile spacciatore.

Pertanto, dopo alcuni giorni di osservazione, i carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione schierando al loro fianco il fiuto dell’unità cinofila della Polizia Locale Intercomunale di Riccione. Dopo le prime resistenze da parte della coppia ad aprire la porta, i militari hanno scrutato in ogni angolo dell’abitazione guidati dall’agente a quattro zampe fino a rinvenire alcuni sacchetti contenenti circa 70 gr. di marijuana nonché tutto l’occorrente per la pesatura ed il confezionamento dello stupefacente. 

Indizi, dunque, che hanno confermato l’ipotesi accusatoria e che hanno consentito ai carabinieri di procedere all’arresto della coppia, sottoposta agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo, previsto per la mattina di domani.