Due mezzi della Polizia di Stato (foto di repertorio)

Gli è stata ritirata la patente ed è stato sanzionato con 533euro

Guidava sotto l’effetto di alcol, al di fuori degli orari consentiti, alla guida della sua moto. Nella giornata del 2 gennaio, alle ore 23.45, circa una pattuglia della sezione Polizia Stradale di servizio di vigilanza stradale all’altezza del km 206 della SS16 procedeva al controllo di un motociclo yamaha condotto nella circostanza da un riminese, classe 66, nonché proprietario del veicolo.

Agli agenti l’uomo si mostrava non lucido, con forte alito vinoso nonché con una accentuata disarmonia nel linguaggio e nei movimenti sconnessi. Sottoposto al test etilometrico, si appurava che l’uomo aveva un tasso di alcol nel sangue pari a 1,26 g/l.

Il centauro è stato, quindi, denunciato per guida in stato di ebbrezza, con il ritiro immediato della patente di guida per la successiva sospensione. L’uomo è stato, inoltre, multato poiché circolava senza giustificato motivo, negli orari vietati dal d.p.c.m, per un importo pari a 533 euro.