Controlli dei carabinieri della compagnia di Riccione durante l'ultima notte dell'anno

La Compagnia di Riccione, a partire dalle 20, ha impiegato 10 pattuglie per un totale di 20 militari, controllate circa 150 persone e 30 autoveicoli

Vigilia dell’anno con controlli serrati da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Riccione. Il rispetto delle regole come primo obiettivo: per questo un 33enne residente a Cattolica, ed altri suoi amici, sono stati multati in quanto effettuavano intrattenimento musicale oltre l’orario prefissato, all’interno dell’abitazione del cattolichino. 

I fatti

Verso le due di notte, i residenti di un edificio di Cattolica, sentendo provenire da un appartamento musica ad alto volume e schiamazzi, hanno deciso di segnalare la situazione chiamando il 112. I Carabinieri giunti sul luogo, dopo numerosi tentativi di accesso all’edificio per prendere contatti con il proprietario dell’abitazione, riuscivano ad entrare e constatare che l’alloggio era stato scelto come “location” per festeggiare l’ultimo dell’anno. A nulla sono valsi i tentativi degli occupanti che alla vista dei militari avevano cercato di nascondersi sul tetto dell’edificio. Raggiunti dai militari, è stato chiesto di spegnere la musica ed una volta identificati, otto di essi sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone, mentre altri due per violazione delle normative anti-covid, per essersi recati sul posto provenienti da altre regioni.

Nel corso del medesimo servizio di rafforzamento del territorio, allo scopo di intensificare ulteriormente l’attività di vigilanza per prevenire “possibili violazioni alle restrizioni alla mobilità”, “situazioni di assembramento o di mancato rispetto del distanziamento interpersonale” e sull’osservanza delle misure covid, nell’ambito del territorio di competenza, la Compagnia di Riccione, sin dalle ore 20.00, ha impiegato 10 pattuglie per un totale di 20 militari, controllate circa 150 persone e 30 autoveicoli