Pattuglie dei Carabinieri (foto di repertorio)

Una coppia di coniugi condivideva anche l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti

Sono finiti in carcere con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, due giovani riminesi di 30 e 24 anni. Entrambi incensurati, entrambi erano tenuti sotto controllo dai carabinieri della compagnai di Cesenatico poiché, qualche settimana prima, erano stati sorpresi assieme a persone con precedenti penali per traffico di droga. I militari si erano insospettiti anche per via di strani giri a Savignano sul Rubicone e Gatteo a Mare.

I controlli sono scattati il 6 dicembre, primo giorno in cui la nostra regione è tornata in zona gialla e sono ripresi i trasferimenti consentiti anche fuori dal comune. la coppia ha infatti lasciato la propria abitazione per recarsi nel ravennate. Al loro rientro, sono stati seguiti e fermati nei pressi del casello di Cesena Sud da una pattuglia in borghese del nucleo operativo radiomobile di Cesenatico, che ha rinvenuto 1.440 grammi di hashish e 165 grammi di cocaina. I due sono stati, dunque, portati in caserma. Per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Forlì mentre la donna è agli arresti domiciliari a Rimini.