Ingresso della Questura (foto di repertorio)

Tutti gli orari degli sportelli aperti al pubblico

Allo scopo di dare attuazione alle disposizioni volte a fronteggiare l’emergenza derivante dalla diffusione del COVID-19, da lunedì 30 novembre 2020, il servizio di Call Center prestato dall’Ufficio Immigrazione della Questura in favore dell’utenza, sarà garantito soltanto mediante l’utenza mobile 334.6905732, attivo esclusivamente nelle giornate, di LUN, MER e VEN, dalle ore 09.00 alle ore 12.00.

Per le stesse ragioni, gli sportelli aperti al pubblico osserveranno il seguente orario: 

Per quanto riguarda i dettagli dei singoli procedimenti amministrativi, le informazioni saranno fornite esclusivamente via P.E.C.. In tal senso l’interessato avrà cura di specificare le proprie generalità complete, allegando copia del passaporto, del titolo eventualmente già posseduto, nonché delle ricevute di spedizione del KIT postale. Eventuali delegati o mandatari dovranno dimostrare l’incarico ricevuto dall’interessato stesso.

A coloro che hanno inoltrato l’istanza per il “permesso di soggiorno elettronico” allo “Sportello Amico” del gestore Poste Italiane S.p.A., il gestore stesso comunicherà con SMS la data e l’orario della prima convocazione e/o presentazione all’Ufficio Immigrazione. Quando il titolo sarà pronto e posto “in consegna”, un ulteriore SMS comunicherà loro la data e l’orario in cui accedere, per il ritiro dello stesso.

Per il deposito delle istanze per i permessi di soggiorno cartacei, invece, l’appuntamento per la prima convocazione dovrà essere richiesto al Call center.

Per il ritiro dei titoli che dalla verifica sul portale https://questure.poliziadistato.it/stranieri risultano “in consegna”, si accede senza appuntamento nei giorni e negli orari sopra indicati.

A causa dello stato di emergenza sanitaria in atto sull’intero Territorio Nazionale, l’accesso del pubblico agli sportelli è consentito esclusivamente ai diretti interessati, con modalità tali da garantire il distanziamento interpersonale ed evitare l’assembramento di persone.

Per tale ragione gli orari fissati per gli appuntamenti potrebbero subire flessioni, mentre le giornate e gli orari di apertura al pubblico potrebbero subire improvvise variazioni, non potendosi escludere la possibile adozione di misure più stringenti.