Controlli della Polizia stradale rispetto al trasporto di animali vivi.

Il cittadino tedesco viaggiava su un mezzo senza cronotachigrafo in funzione. Gli animali sono stati affidati ad un centro ippico in attesa di un mezzo idoneo al loro trasferimento in Grecia

Viaggiava su un autoarticolato, proveniente dalla Germania e diretto in Grecia, con a bordo 5 cavalli, 2 asini e 3 pony. Peccato che il rimorchio sul quale viaggiavano i questi ultimi animali, non era omologato per tale specifico lungo trasporto. Un dettaglio che non è sfuggito ad una pattuglia della sottosezione della Polizia di Stradale di Riccione, in servizio assieme al servizio veterinario dell’Ausl di Rimini.

Il controllo è scattato nei pressi del casello autostradale di Rimini nord proprio nell’ambito delle verifiche legate al trasporto di animali vivi. Un’attenta verifica permetteva agli agenti di riscontrare anche il mancato funzionamento del cronotachigrafo.

Al conducente tedesco, classe ’78, veniva dunque ritirata la patente di guida ai fini della sospensione e sanzionato ai sensi dell’art.179/2 cds con il pagamento immediato di 873,00€ per il mancato funzionamento del cronotachigrafo. Verbale al quale si è sommato quello elevato dal personale dell’Ausl per il trasporto irregolare di animali con una sanzione di 1000€ come previsto dal regolamento ce 1/2005 per la protezione degli animali durante il trasporto.

I 3 pony sono stati affidati ad un centro ippico nel comune di Rimini in attesa di un mezzo idoneo per il loro successivo trasferimento in Grecia.