Controlli della Polizia di Stato (foto di repertorio)

L’attività della Polizia stradale

Il controllo dell’autotrasporto rientra negli obiettivi strategici della polizia stradale specialità della polizia di stato. in particolare sono costantemente verificate le attività di guida dei conducenti professionali che trasportano cose e/o persone ciò al fine di rispettare la vigente normativa in materia di lavoro ma anche con l’intento di garantire una serena equa e non alterata concorrenza fra tutti i vettori operanti. in quest’ottica sono stati effettuati mirati servizi di controllo nell’ambito dell’intero territorio provinciale.

In una di queste verifiche al casello di Riccione dell’autostrada a/14, una pattuglia della polizia stradale della sottosezione polizia stradale di Riccione procedeva al controllo di un autoarticolato adibito al trasporto di sostanze pericolose (nello specifico stava effettuando un trasporto di 36 mila litri di carburante) condotto da un 55 enne autotrasportatore professionale proveniente dalla provincia di Roma e diretto proprio a Riccione.

Una verifica rigorosa dei dati contenuti nel cronotachigrafo digitale di bordo faceva sorgere, al personale operante, dubbi sulla regolarità del corretto funzionamento del dispositivo. nello specifico risultavano sospette numerose interruzioni di corrente non giustificate né dal conducente né dall’attività del mezzo. un’accurata ispezione del veicolo effettuata con elevata professionalità permetteva di appurare la manomissione del cronotachigrafo il quale registrava periodi di pausa anche quando il veicolo stava circolando in modo da eludere qualsiasi controllo sul rispetto dei tempi di guida e di riposo.

Al conducente venivano immediatamente ritirati i titoli abilitativi alla guida e contestata la specifica violazione di circolazione con cronotachigrafo alterato che prevede la sanzione amministrativa di € 1.735,50.

Un ulteriore sanzione amministrativa è stata contestata alla società proprietaria del veicolo e titolare di autorizzazione al trasporto merci in conto terzi.

Durante il corso dell’anno 2020 sono state contestate 111 violazioni analoghe su 1500 controlli totali            

              ai mezzi pesanti.

              L’attività di controllo alla legalità al settore dell’autotrasporto continuerà ininterrotta nei prossimi  

              giorni sulle principali direttrici di traffico della nostra provincia.