700mila euro saranno destinati ad asfalti e manutenzioni di marciapiedi in tutto il territorio comunale

Accelera il programma di interventi sulle infrastrutture del Comune di Misano. Il consiglio comunale ha approvato una delibera riguardante le opere pubbliche e la variazione di bilancio che ne modifica il cronoprogramma di realizzazione.

L’avanzo di bilancio, pari a 1,460 milioni di euro, alimenterà il fondo destinato alle opere e da appaltare entro la fine del 2020.

“Siamo nelle condizioni di abbreviare i tempi del nostro programma – commenta Fabrizio Piccioni, Sindaco di Misano Adriatico – appaltando entro l’anno i lavori previsti, per poi cantierarli ad inizio 2021. E’ un’accelerazione potente, che deriva da una gestione amministrativa virtuosa e dalla capacità di intercettare finanziamenti, per poi dedicare le risorse come da previsione”.

700mila euro saranno destinati a manutenzioni (tappeti stradali, arredi urbani, ecc.) che raddoppieranno la cifra stanziata nel bilancio di previsione. Si tratta principalmente di asfalti e manutenzioni di marciapiedi in tutto il territorio comunale, assecondando anche le segnalazioni pervenute dai cittadini.

Grazie a questa iniezione di fondi, saranno subito disponibili gli 800mila euro per la realizzazione della nuova palestra al centro sportivo di via Rossini, con un fondo in parquet e prevista nel piano degli investimenti.

Analoga disponibilità verrà garantita per l’ampliamento del cimitero del comune, con 260mila euro che renderanno subito appaltabile l’intervento.

Si aggiungono gli interventi già previsti dal piano degli investimenti sulle due piste ciclabili, la Misano Monte-Scacciano e la Riccione-Tavoleto col terzo tratto che collegherà la ciclabile alla frazione Cella grazie anche ad un contributo regionale, un collegamento atteso dagli abitanti della zona.

Con l’aggiunta dell’intervento a cura di Società Autostrade fra Scacciano e Riccione si collegherà l’intero tratto collinare da Misano Monte fino a Riccione Paese.

Il Comune di Misano attende in questi giorni di sapere se potrà contare su 600mila euro del ‘Bando Periferie’ che consentirebbe l’intervento sullo stadio, mettendo mano alla pista di atletica e all’impianto di illuminazione.