Sarà possibile pronunciare il “Sì” al Cinema Fulgor di Corso d’Augusto, all’interno del neonato Museo P.art – Palazzi dell’Arte di piazza Cavour e nelle pertinenze esterne di Castel Sismondo – Museo Fellini.

Si ampliano le sedi dove sarà possibile celebrare i matrimoni. La Giunta comunale ha infatti approvato la delibera con cui si individuano quale “casa comunale”, in cui sarà possibile la celebrazione dei matrimoni e unioni civili, il Cinema Fulgor di Corso d’Augusto, il neonato Museo P.art – Palazzi dell’Arte di piazza Cavour e le pertinenze esterne di Castel Sismondo – Museo Fellini.

Nuove opportunità che si affiancano e integrano con quelle già disponibili come la Sala della Giunta in Piazza Cavour, la Palazzina del Turismo di Piazzale Fellini, il Museo della Città di via Tonini, la Casa dei matrimoni di Piazzale Boscovich, le sale interne del Castel Sismondo – Museo Fellini, il Teatro Gall, il Grand Hotel, gli spazi di Rimini Terme a Miramare, le sale Settore servizi e diritti civici, partecipazione e nuova cittadinanza di via Marzabotto.

Nuove opportunità che saranno gestite da Rimini Welcome Destination Management Company, la società consortile a cui sono affidati, oltre a una serie di prodotti turistici, anche quelli di Rimini wedding destination.

Al 31 luglio di quest’anno sono stati 87 matrimoni civili celebrati nel Comune di Rimini, sono stati 259 lo scorso anno, 210 nel 2018, 236 nel 2017.