Un giovane, nei pressi dei bagni di piazzale Azzarita a Riccione, ha estratto una pistola e ha fatto esplodere alcuni colpi in aria. L’arma è risultata una scacciacani

Attimi di paura questa notte, intorno alle ore 02:00, quando alcuni passanti avvertono la centrale operativa dei Carabinieri che un giovane, nei pressi dei bagni di piazzale Azzarita a Riccione, ha estratto una pistola e stava esplodendo alcuni colpi in aria.

Immediatamente giunti sul posto, i Carabinieri della Stazione di Riccione, supportati dalle Squadre di Intervento Operativo – in rinforzo dal Rgt. Carabinieri di Bologna – hanno subito individuato il giovane ed una volta bloccato hanno proceduto alla sua perquisizione.

All’interno dello zaino, il ventenne marocchino, residente a Milano, in vacanza a Riccione, aveva infatti nascosto una pistola, fortunatamente risultata una scacciacani a salve con tanto di tappo rosso.

Immediatamente condotto in caserma per l’identificazione e gli accertamenti di rito, il marocchino – che non ha saputo chiarire il motivo del porto dell’arma – è stato denunciato in stato di libertà per i reati di procurato allarme ed esplosioni pericolose.