Nel corso della sua carriera ha guidato varie indagini delicate, tra queste quelle sulla banda della Uno Bianca e quella sulla morte di Marco Pantani

“Le mie più sentite condoglianze per la scomparsa di Paolo Giovagnoli, ex procuratore di Rimini. Una persona dedita al lavoro, professionale e sempre disponibile. 
Anche nelle situazioni più complicate e difficili che ha attraversato la nostra città, ricordo la sua fermezza e immancabile serietà. 
Nel corso della sua carriera ha guidato varie indagini delicate, tra queste quelle sulla banda della Uno Bianca da Bologna e sulla morte del ciclista Marco Pantani. 
Nell’estate del 2017 ha seguito inoltre la terribile vicenda della violenza sessuale da parte di un gruppo di giovani ragazzi, episodio che ha scosso tutta la città di Rimini e non solo. Il suo operato lascia un segno tangibile nel nostro territorio e in particolare nel mondo della giustizia, nel più alto valore del termine. 
La mia vicinanza alla famiglia e ai suoi cari”.