È frutto dei controlli del reparto cinofilo da marina centro a miramare.

Controlli, verbali e nuove sanzioni; dal primo pomeriggio fino a notte inoltrata, quella di ieri è stata una giornata dedicata alle attività antidegrado. Il reparto cinofilo della Polizia Locale di Rimini (in attività con i cani Bruce e Pablo) e la Polizia Giudiziaria hanno svolto controlli da marina centro fino a miramare, con attività di contrasto alla prostituzione,  pallinari, abusivi e controlli nelle colonie e nelle aree verdi lungo tutto il lungomare. Sono state 12 le ordinanze per contrastare la prostituzione in strada e 11 i verbali ai sensi del Regolamento di polizia urbana. Di questi ultimi, nello specifico, 4 i verbali (da mille euro l’uno) a contrasto dei pallinari, 7 (da 200 euro l’uno) quelli notificati a nomadi appostati abusivamente su aree verdi pubbliche. Oltre che sul lungomare e le aree verdi, i controlli sono continuati anche nelle ex colonie, dove gli uomini della Polizia Locale hanno allontanato spacciatori e senza fissa dimora che occupavano abusivamente gli spazi con bivacchi. 

“Sicurezza di cittadini e turisti – è il commento dell’Amministrazione comunale di Rimini – ripristino della legalità e tutela del decoro urbano. Queste le attività a cui lavorano quotidianamente i nostri agenti, anche grazie al ruolo prezioso di deterrente dato dalla presenza dei nostri cani appositamente addestrati e in forza al reparto cinofilo. Interventi che ci vedranno impegnati durante tutta l’estate con un controllo costante a presidio del territorio e per garantire la necessaria sicurezza e qualità della vita a turisti e cittadini”.