Prove di trazione alberi in viale Ceccarini

Si avvale di metodologie avanzate e tecnologie innovative, tra cui l’utilizzo  di software che permettono di acquisire dati precisi e di generare mappe geolocalizzate di ogni singola  alberatura.

Geat, società di gestione servizi per l’ambiente e il territorio, è stata incaricata  dal Comune di Riccione di condurre un censimento completo del patrimonio arboreo presente sul territorio comunale. Il progetto, avviato nel 2023, ha l’obiettivo di valutare lo stato di salute e la sicurezza di circa  10.500 alberi, pari a un terzo del totale stimato di 38.000 alberature presenti a Riccione.  

Ad oggi sono già state censite circa 3.500 alberature con varie tecniche e circa una sessantina – alcuni pini, platani e altre essenze presenti in diverse aree della città – sono risultate in cattive condizioni di salute e rappresentano un oggettivo pericolo per l’incolumità pubblica. A partire da inizio febbraio sono pertanto cominciati gli abbattimenti delle alberature avviate su quelle ritenute maggiormente pericolose. L’amministrazione comunale provvederà a fare ripiantumare tutte le alberature rimosse. 

Contestualmente, il censimento proseguirà e terminerà ad aprile 2024, per poi riprendere operativamente il primo agosto, in linea con il regolamento del  verde del Comune di Riccione.  

L’importanza del censimento

Il censimento del patrimonio arboreo di Riccione rappresenta un’iniziativa di grande valore per la tutela e la  valorizzazione del verde pubblico cittadino. Attraverso un’analisi puntuale e precisa di ogni singola  alberatura, l’amministrazione comunale e Geat sono in grado di individuare gli interventi necessari per la cura e la manutenzione del verde,  garantendo la sicurezza dei cittadini e la bellezza del nostro territorio.  

Il censimento arboreo di Riccione si avvale di metodologie avanzate e tecnologie innovative, tra cui l’utilizzo  di software Gis (Geographic information system), che permettono di acquisire dati precisi e di generare mappe geolocalizzate di ogni singola  alberatura.  Il censimento del patrimonio arboreo rappresenta un passo fondamentale per la gestione sostenibile del  verde, in un’ottica di tutela ambientale e di benessere per la cittadinanza.